Un nuovo ambulatorio per la prevenzione dei tumori del cavo orale

Ernesto Amosso con il direttore sanitario del Fondo Edo Tempia Adriana Paduos

Ernesto Amosso con il direttore sanitario del Fondo Edo Tempia Adriana Paduos

Da aprile si arricchiscono di una nuova specialità gli ambulatori del Fondo Edo Tempia: grazie alla disponibilità di Ernesto Amosso, medico dentista, si effettueranno anche visite di prevenzione dei tumori del cavo orale. Si tratta di una patologia che, in Italia, colpisce circa 4.500 persone ogni anno e causa 3mila decessi. Le aree del cavo orale maggiormente colpite sono il labbro inferiore, la lingua ed il pavimento orale. Gli uomini si ammalano più facilmente delle donne e il rischio aumenta tra i 50-60 anni. È l’Airc, l’associazione italiana per la ricerca sul cancro, a suggerire una visita odontoiatrica ogni anno per verificare la salute della bocca, definendola «essenziale dopo i sessant’anni in soggetti che hanno avuto stili di vita a rischio». Tra questi si annoverano principalmente il fumo e l’abuso di alcolici, come riportato nelle dodici regole del Codice Europeo contro il cancro, ma anche altri fattori come radiazioni ultraviolette, malnutrizione, traumatismi orali cronici, stati immunodepressivi e fattori genetici.

Il dottor Ernesto Amosso entra a far parte della squadra dei medici del Fondo Edo Tempia come volontario. «E siamo felici» sottolinea il direttore sanitario Adriana Paduos «che abbia scelto di dedicare il suo tempo a noi, seguendo l’esempio di tanti specialisti di valore del territorio». Le visite inizieranno il 2 aprile e, come è consuetudine del Fondo Edo Tempia fin dalla sua nascita nel 1981, saranno gratuite. Per prenotarsi, è sufficiente contattare la segreteria, aperta dalle 8,30 alle 18 dal lunedì al venerdì, direttamente nella sede di via Malta o al telefono chiamando lo 015.351830.