Pacchi alimentari per sessanta famiglie grazie a Specchio dei Tempi

Specchio dei Tempi 2

Daranno aiuto e sollievo a sessanta famiglie biellesi i pacchi di generi alimentari giunti al Fondo Edo Tempia da Specchio dei Tempi, la storica fondazione benefica legata al quotidiano La Stampa. Una prima ondata solidale è arrivata in venticinque case giovedì 2 luglio, consegnata dai volontari della onlus biellese, scelta come braccio operativo perché gli aiuti fossero destinati a persone in difficoltà. «Il Fondo segue quotidianamente famiglie messe a dura prova dal tumore, in cui la malattia ha acuito le difficoltà economiche» spiega la vicepresidente Maria Teresa Guido, che ha coordinato la distribuzione insieme al direttore sanitario Adriana Paduos e alla responsabile delle sedi Elena Rocchi. «È a loro che abbiamo inviato questo ulteriore sostegno, per il quale siamo grati a Specchio dei Tempi»

La fondazione, che ha sede a Torino, è “figlia” della rubrica della posta dei lettori, comparsa sul quotidiano La Stampa negli anni Cinquanta. Nell’emergenza-coronavirus ha raccolto donazioni che sono sfociate in varie iniziative, tra cui la distribuzione dei pacchi alimentari che si è avvalsa del contributo del gruppo Cassa di Risparmio di Asti (Biverbanca e Banca di Asti). Una seconda consegna, con altre 35 “spese solidali”, avverrà nei prossimi giorni. «Con il Progetto Protezione Famiglie Fragili, di cui siamo punto di riferimento nel Biellese su mandato e coordinamento dell’Asl, e attraverso i nostri canali diretti, stiamo accanto a un centinaio di nuclei famigliari in cui l’arrivo della malattia ha reso più difficile una situazione già delicata» spiega Adriana Paduos. «Questa iniziativa, per la quale siamo felici di aver fatto da intermediari, è un prezioso aiuto dopo i mesi in cui la pandemia ha aggiunto ulteriori difficoltà».