Il Fondo Edo Tempia in lutto per Carla Teglia

Carla Teglia (seconda da destra)

Carla Teglia, seconda da destra, con la presidente della Fondazione Tempia Viola Erdini, la vicepresidente del Fondo Maria Teresa Guido e il sindaco di Valdilana Mario Carli.

È una giornata triste per la grande famiglia del Fondo Edo Tempia, in lutto per la scomparsa di Carla Teglia. Storica volontaria dell’associazione, era anima e fondatrice del gruppo di Ponzone che non ha mai abbandonato fino a quando la malattia, solo negli ultimi giorni, non le ha più consentito di proseguire. Aveva 78 anni e il suo volto, nella valle di Mosso, era assai noto anche per la sua attività di commerciante e ristoratrice.

Tra le ultime idee che era riuscita a portare a termine, c’è stata la raccolta di fondi tra le aziende del territorio che ha consentito di acquistare una nuova auto per il trasporto dei pazienti. Più di recente, benché fosse lei stessa malata, è stata anche tra i volontari che hanno dato una mano nell’emergenza-coronavirus, mettendosi a disposizione del comune di Valdilana per le necessità in aiuto alla popolazione. «È una grande perdita» dice Maria Teresa Guido, vicepresidente del Fondo Edo Tempia e coordinatrice dei volontari «non solo per noi ma per l’intera comunità. La sua generosità è stata di esempio anche alle tante persone che hanno collaborato con lei e che certamente continueranno la sua opera con lo stesso entusiasmo».

La presidente del Fondo Simona Tempia e quella della Fondazione Tempia Viola Erdini la ricordano così: «L’amicizia che ci ha legate a Carla è stata spontanea e sincera. Era una donna forte, concreta e propositiva. L’amore che provava verso il Fondo è stato il motore di tutte le importanti iniziative realizzate in Valdilana a sostegno della popolazione. Grazie Carla per tutto quello che sei stata, resterai sempre nel cuore di tutti».