Cinque lezioni di Qi Gong all’Oasi Zegna

All’Oasi Zegna (Bielmonte) c’è il Bosco del Sorriso che influenza a livello bioenergetico organi e visceri, agendo sul sistema immunitario, metabolico, cardiocircolatorio, linfatico e sul sistema nervoso. Allo stesso modo il Qi Gong terapeutico agisce sul fisico a livello energetico andando a tonificare, a disperdere o a equilibrare là dove c’è una carenza o un eccesso. Gli alberi e il Qi Gong sono quindi sinergici: rivitalizzano il corpo attraverso il fluire dell’energia, implementandola.

Fondo Edo Tempia e Oasi Zegna propongono cinque incontri (che corrispondono ai cinque elementi e alle cinque stagioni cinesi) con l’istruttrice Natalina Bassetto: “Il Qi Gong delle Cinque Stagioni prevede una serie di pratiche atte a lavorare sui canali energetici, punti di agopuntura, organi e visceri legati alla stagione”.

Ogni incontro durerà una giornata:
20 maggio: Primavera – fegato, vescica biliare
9 giugno: Estate – cuore, intestino tenue
7 luglio: Fine Estate – milza, stomaco, pancreas
8 settembre: Autunno – polmone, grosso intestino
6 ottobre: Inverno – reni, vescica

Gli esercizi comprendono la meditazione, il rilassamento, la respirazione e la pulizia dei canali energetici. I movimenti lenti e armoniosi migliorano la postura, l’equilibrio psicofisico, la quiete mentale, la vista, il sistema immunitario, l’apparato osteoarticolare e, attraverso l’ossigenazione profonda, stimolano la funzionalità di organi e visceri potenziando la concentrazione.

Le giornate si svolgeranno così: al mattino camminata nel Bosco del Sorriso intervallata da esercizi di Qi Gong; pranzo vegano all’albergo Bucaneve; al pomeriggio meditazione, automassaggio e ripasso della pratica mattutina.

Gli orari varieranno in base alla stagione.

Il costo è di 40 euro a lezione.