Il dono della famiglia Tomatis a Casa Tempia

La famiglia Tomatis consegna il dono a Casa Tempia

La famiglia Tomatis consegna il dono a Casa Tempia

Dieci televisori, due deambulatori, due purificatori per l’aria, tre sacchetti pieni di libri: è il dono che la famiglia Tomatis ha consegnato, lunedì 19 marzo, a Casa Tempia, l’hospice per pazienti oncologici di Gattinara. Qui ha vissuto gli ultimi giorni della sua vita Fernando Tomatis, vercellese, scomparso a febbraio per un tumore. Qui sono tornate Pierangela Fassone, la moglie, e la figlia Rebecca: hanno voluto onorare la memoria del loro caro con un gesto concreto, un regalo che migliorasse la dotazione del reparto, acquistato anche con le offerte che gli amici di Fernando Tomatis hanno lasciato nel giorno del funerale.

«È cominciato tutto da questo cartello» ha detto Pierangela Fassone, mostrando il messaggio con cui aveva invitato a destinare in modo più utile quello che avrebbero speso per i fiori. La risposta è stata commovente: insieme alle offerte, sufficienti per acquistare un nuovo televisore per ciascuna delle dieci stanze del reparto e altro materiale utile, sono arrivati anche i libri, che arricchiranno la piccola biblioteca a disposizione dei malati e dei loro familiari. Alla consegna dei doni era presente Viola Erdini, presidente della Fondazione Tempia. Con lei, il co-presidente Alfredo Pino e tutto lo staff di Casa Tempia hanno ringraziato la famiglia Tomatis per la generosità «e per un regalo, fatto con il sorriso sulle labbra, che renderà più confortevole la degenza ai nostri pazienti».