Cure Palliative

STORIA

Nel 1998 il Fondo Edo Tempia crea la prima équipe territoriale per le cure palliative a domicilio formata da: due medici, 3 infermieri, una fisioterapista,  una psicologa. Il servizio, svolto in collaborazione con i medici di base e l’ASL, è attivo tutti i giorni compreso il sabato. Elvo Tempia concretizza così un suo preciso desiderio: che il malato di tumore non più curabile in ospedale possa morire a casa sua, nel suo ambiente, circondato dai suoi cari e dalle sue cose.

Nel 2000 nasce il Polo Oncologico all’Ospedale di Biella e, successivamente, viene creata l’Unità di Cure Palliative ospedaliera. Il Fondo Edo Tempia trasferisce l’équipe all’U.O.C.P. e ne sostiene l’onere finanziario.  Porta così la competenza e l’esperienza dei suoi operatori all’interno dell’U.O.C.P.; la collaborazione con tutta l’équipe è sempre fattiva e proficua.

Nel 2009 la Fondazione amplia il suo intervento nel campo delle cure palliative: sollecita e promuove l’attivazione di un servizio di cure palliative nell’ASL di Vercelli mettendo a disposizione medici oncologi e psiconcologi per l’Hospice “Edo ed Elvo Tempia” di Gattinara (Vc) che si apre nel 2010, e per l’attività a domicilio.

La Fondazione aderisce alla SICP (Società Italiana Cure Palliative) e alla FCP (Federazione Cure Palliative).

ATTIVITÀ

Cure palliative ASL Biella

La Fondazione mette a disposizione dell’U.O.C.P. medici, infermieri, psicologi per il servizio di cure palliative domiciliari per tutto il territorio della provincia di Biella.

Cure palliative ASL Vercelli

La Fondazione mette a disposizione medici e psicologi per il servizio di cure palliative domiciliari e presso l’Hospice di Gattinara (Vc), intitolato a Edo ed Elvo Tempia nel dicembre 2010.

VOLONTARIATO

Formazione, supervisione, coordinamento di volontari ad integrazione dei servizi di cure palliative territoriali e presso l’ “Hospice Edo ed Elvo Tempia” di Gattinara.