All’open day di Varallo le iniziative per la Valsesia

Al taglio del nastro hanno pensato Viola Erdini, presidente della Fondazione Tempia, e il vicesindaco Pietro Bondetti, come si conviene nelle inaugurazioni, con l’accompagnamento della banda Città di Varallo. Ma l’attività del Fondo Edo Tempia in Valsesia non si è mai fermata: l’open day di sabato 2 dicembre nella sede di Villa Barbara è servito a presentare le iniziative e a spiegare perché la onlus con sede a Biella vuole garantire un presidio anche nella provincia vicina. «Abbiamo più di trent’anni di esperienza nella lotta ai tumori» ha detto il direttore generale Pietro Presti. «Ma per metterla a frutto occorre la presenza, quella che garantiamo in queste stanze anche agli abitanti di Varallo e della valle».

Il vicesindaco Pietro Bondetti e Viola Erdini tagliano il nastro della sede di Varallo

Il vicesindaco Pietro Bondetti e Viola Erdini tagliano il nastro della sede di Varallo

Le cifre dell’attività sono state presentate dalla direttrice sanitaria Adriana Paduos: «Dal 2012, quando abbiamo aperto per la prima volta una sede in Valsesia, a oggi sono state effettuate 2.313 visite specialistiche tra mappatura nei, otorinolaringoiatria, “progetto Grissino” per il controllo del peso, pneumologia e visite senologiche. Insieme all’attività ambulatoriale in sede, con l’aiuto del Rotary Valsesia abbiamo portato il camper della nostra unità mobile in quasi tutti i Comuni della valle. E succede che vederci lì nella piazza sotto casa sia di stimolo per farsi visitare da un medico. Mi è successo di vedere una donna che si era accorta di un nodulo al seno ma, forse per paura, non lo aveva detto a nessuno. È salita sul camper e grazie alla visita ha scoperto di avere un tumore. E le cure le hanno salvato la vita». Un lavoro, quello del Fondo, a cui il vicesindaco Pietro Bondetti ha garantito sostegno: «È importante e prezioso quello che fate. Faremo il possibile per aiutarvi». Un aiuto che è già arrivato mettendo a disposizione la sede di Villa Barbara, in pieno centro, più facilmente raggiungibile rispetto a quella di Villa Becchi, occupata fino alla scorsa primavera.
La sede è aperta ogni martedì e ogni giovedì dalle 10 alle 12 e periodicamente ospita gli specialisti del Fondo Edo Tempia per le visite mediche gratuite oltre che iniziative particolari come il recente “Salotto delle donne”, conversazione con un’esperta sui tumori femminili, la diagnosi precoce e il modo di prevenirli.